CALDAIE VAILLANT: LAVAGGIO IMPIANTI

ASSISTENZA E CONSULENZA TECNICA RISCALDAMENTO ENERGIE RINNOVABILI E CLIMATIZZAZIONE
 


 

 

Detrazioni per Caldaie e Climatizzatori Vaillant
 

ORARI DI APERTURA
Orario Continuato
Lunedì - Venerdì: 8.30 - 18.00
Sabato: 8.30 - 12.00

T./F. 0331.540511
C. 338.2767514
 
info@essepicaldaie.it


PRONTO INTERVENTO
(Stagione Invernale)
Sabato: 12.00 - 17.00
Domenica: 9.00 - 12.00
C. 338.2767514

 

  Comuni di Competenza

Caldaie e Condizionatori Vaillant Legnano


 
Lavaggio Impianti di Riscaldamento
 

Non aspettate che la vostra caldaia vi abbandoni!
E' fondamentale proteggere tutti i tipi di caldaie alimentate tramite un circuito idraulico.

 
LAVAGGIO IMPIANTI   
ANALISI ACQUA GRATUITA
Perché consigliare un lavaggio dell’impianto di riscaldamento?
 
- Prevenire o risolvere i problemi di corrosioni, depositi di calcare e incrostazioni e, formazione di alghe. Consigliabile soprattutto per caldaie a condensazione in abbinamento a impianti a pavimento dove, la formazione di alghe, risulta essere molto importante, provocando nel tempo, guasti irreparabili dello scambiatore primario.
 
- Ottemperare ai requisiti legislativi: DL 195 e DL 311 resi attuativi dal DPR 59 (‘09), che all'articolo 4 comma 14 indica chiaramente l'obbligatorietà di questo intervento.
 
- Risparmiare denaro: questo intervento fa risparmiare denaro sia direttamente in termini di combustibile, sia aumentando la durata e l'efficienza dell'impianto. Si stima, con un trattamento ben eseguito, una riduzione dal 2.5% di combustibile, sino al 10% ed oltre, per un impianto molto sporco


 
PROCEDURA LAVAGGIO IMPIANTO RISCALDAMENTO
 
1. Scarico fluido termovettore dell'impianto di riscaldamento, preferibilmente mentre è caldo e, risciacquo con acqua fredda fino a quando si otterrà una maggior trasparenza dell'acqua di scarico
 
2. Inserimento liquido detergente ad alte prestazioni per rimuovere fanghi e incrostazioni all'interno dell'impianto di riscaldamento. L'inserimento del liquido si effettuerà tramite valvola sfiato manuale presente su un radiatore. Il liquido dovrà permanere per 5/7 gg. nell'impianto alle normali temperature di esercizio del riscaldamento. Sarà necessario attivare il proprio impianto in modo che il liquido possa raggiungere ogni punto del circuito di riscaldamento.
 
3. Dopo 5/7 gg. di funzionamento - Risciacquo dell'impianto di riscaldamento e ripristino della pressione di esercizio. Il risciacquo verrà effettuato collegandosi con una pompa a serbatoio. Il collegamento per il prelievo di una nuova acqua e dello scarico di quella sporca, sarà necessario prelevarlo direttamente da una qualsiasi utenza dell'appartamento. Il risciacquo verrà effettuato per ogni singolo calorifero e singolo anello dell'impianto a pavimento presente all'interno dell'ambiente. L'intervento di cui sopra è indispensabile ed è l'unico metodo per ottenere una pulizia completa dell'interno impianto e quindi per garantire un intervento fatto a regola d'arte.
 
4. Inserimento liquido inibitore per rendere l'acqua non corrosiva per acciaio, ghisa, rame ottone ed alluminio. Previene la formazione del calcare. Mantiene l'efficienza dell'impianto e ne allunga la durata nel tempo.
 
5. Breve attivazione del riscaldamento per permettere una miscelazione generale dell'acqua primaria nell'intero impianto.
 
6. Evacuazione della possibile aria presente nell'impianto tramite valvole di sfiato poste sui caloriferi.
 
 
 
Lavaggio Impianti Riscaldamento

Informazioni Utili
     • Domande frequenti
     • Consigli pratici
     • Come risparmiare
        sulla bolletta del gas

Presentaci un amico  

 

Seguici su Facebook

 

 
 
ESSEPi energy
S.a.s. di Prada Stefano & C.
Via Sondrio, 14 - 20025 Legnano (MI) - T./F. 0331.540 511 - C. 338.2767514
Registro Imprese di Milano REA 2026003 - P.IVA 08432910969
Abilitazione alla conduzione di impianti civili di potenza termica nominale superiore ai 232 kW
Abilitazione alla manutenzione di apparecchi fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore
 

 

PRIVACY POLICY - COOKIE POLICY


creazione sito
e SEO a cura di www.mwebsolution.it